HO PRESO UNA SCALA PER IL PARADISO

Ho preso una scala per il Paradiso o così mi è parso, tale era la sensazione di innaturalezza nel salire questi scalini che sostenuti da un lato,  fendono il cielo, si innalzano laddove non arriva lo sguardo e complice la maestosità della Val Travenanzes sembrano scomparire.
Solo il fragore delle cascate.
Formichine, siamo tutte formichine.
O così mi sono sembrati quei piccoli omini che percorrevano il sentiero sotto di noi;
o così gli saremo sembrati noi, mentre salivamo quella parete nera all'ombra con il viso rivolto al cielo. 
"Yann Arthus-Bertrand è uno che ha passato anni a fotografare il pianeta dall'alto. Poi si è chinato un attimo, e ha visto questi insetti." NOI.
 Alessandro Baricco_Archivio General De Indias_Vanity Fair
 

Le cascate scendono fragorose lungo le pareti 

Salendo il primo tratto della Scala del Minighel _ Foto @giuseppeghedina

@giuseppeghedina _ sullo sfondo l'alta Val Travenanzes

Mi sono vista così, dal di fuori, dall'alto, catapultata in un frammento di Human.
Come spiega Baricco nel suo articolo, Human è un opera, un film, un documentario, un prodotto per il web, un'installazione artistica; è stato finanziato dalla Fondation Bettencourt Shueller, fondazione voluta da Liliane Bettencourt, forse la donna più ricca del mondo. Ed è affascinante, coinvolgente, pauroso, elettrizzante, commovente, grandioso, colorato.

"Siamo insetti pazzeschi
che al confronto le formiche è gente che batte la fiacca"

Alessandro Baricco

Ecco, Luigi Gilarduzzi detto Minighel ha seguito la sua straordinaria pazzia, forgiato e ideato l'infissione sui 150 metri di parete che separano la Val Travenanzes al vallone del Majariè di più di 270 scalini.
Era il 29 luglio 1958.

Il nostro itinerario è partito dal Rifugio Dibona, raggiungibile in auto dalla SS48 per il Passo Falzarego. Dapprima attraverso il sentiero CAI 403, successivamente con il sentiero CAI 404, si percorre la base delle pareti della Tofana di Rozes fino a raggiungere Forcella Col di Bos; da qui il sentiero ci accompagna sotto la parete nera su cui sale la Scala del Minighel. Poco oltre, lo spettacolo delle cascate che scendono con notevole salto la parete per andare ad affluire nel Ru de Travenanzes.

Le pareti della Tofana di Rozes prima di giungere a Forcella Col di Bos

La cima della Tofana di Rozes vista da El Majariè prima di raggiungere il Rifugio Giussani _ Foto @giuseppeghedina

 È possibile salire aI Majariè, evitando la ferrata, proseguendo lungo la Val Travenanzes e, superate le cascate, salire il sentiero CAI 403. La scala del Minighel è perfettamente attrezzata e vinta l'emozione iniziale è una splendida esperienza (si raccomanda assolutamente il kit da ferrata). All'uscita della ferrata, una serie di omini accompagna al sentiero più visibile che conduce al Rifugio Giussani.
Da qui si scende per comoda mulattiera al Rifugio Dibona.
Tempo di percorrenza: l'itinerario completo si percorre in circa 5 ore e mezza.
Cartina Tabacco 03_Cortina d'Ampezzo e Dolomiti Ampezzane


Per i dettagli sull'itinerario vi consiglio la relazione di Dolomiti SkyRock o il supporto delle Guide Alpine Cortina;  entrambi potranno essere un valido aiuto per l'assistenza sulla ferrata.