The power of the Dolomites

"Il coraggio è lo spazio
che sta in mezzo
tra stupidità e eroismo" 

 

La parete della Piccolissima da Forcella Lavaredo _ Photo ©ROMINAVENIER

 

Fotografando da Forcella Lavaredo _ Photo ©GIUSEPPEGHEDINA

Il Rifugio Lavaredo _ Photo ©ROMINAVENIER

Intere pagine di coraggio sono state scritte su queste pareti, molte altre sono pagine di stupidità, almeno quante quelle di eroismo.
Il mio piccolo contributo a queste pagine non so dirvi se sia coraggio,
non è certo eroismo, chiamatela pura stupidità, di certo era giovinezza.
La prima volta che arrivai sotto le Tre Cime di Lavaredo ne fui così vicina che non mi accorsi affatto della loro maestosità. Così concentrata sulla meta,
non mi curai affatto della grandezza del luogo. Erano gli anni in cui si partiva da lontano, si affrontavano lunghi avvicinamenti ed era consuetudine dormire in tenda o in auto sotto le pareti. In un umida giornata estiva, dopo una notte trascorsa in macchina, ci apprestammo per la via più breve a raggiungere l'attacco della Via Preuss alla Piccolissima. "Si tratta di un itinerario classico molto logico in quanto punta all'evidente camino che incide la parte alta della parete." Così viene descritta nelle relazioni la via. In breve, ad oggi, vi direi che mi trovai in una giornata meteorologicamente instabile ad affrontare una via alpinistica di IV+/V grado lungo il tacco di una cattedrale dolomitica, per di più infilandomi in un camino umido e bagnato.
Nonostante la confidenza con l'ambiente che avevo allenato in quegli anni, ne ho un ricordo di estrema tensione ma,  ciclisticamente parlando, ero molto forte nello stare a ruota. La discesa fu piuttosto lunga, il tempo non favorevole, tanto da far confessare al gestore del Rifugio Lavaredo, quando ci vide rientrare per riscaldarci un po, che stava iniziando a preoccuparsi.
Nonostante le visioni apocalittiche che riempiono la mia mente nel ripensarci ora, non mi sento di apostrofare in nessun modo l'avventura. Ero assolutamente giovane, questa è la realtà!

Sono passati almeno 20 anni. Il giro delle Tre Cime di Lavaredo preferisco affrontarlo in giornate di sole tenendomi ad una distanza tale da poterle contenere tutte in uno sguardo.

Tre Cime. Un Uomo. _Forcella Lavaredo_ Photo ©ROMINAVENIER

Tanta maestosità tutta in uno sguardo: il potere delle Dolomiti.
La meraviglia di questa cattedrale fa muovere milioni di persone in un girotondo perpetuo dalle prime ore del mattino al tramonto.
Patrimonio dell'Unesco e di noi tutti che dovremmo sentirci sensibilizzati verso una gestione del turismo che in un non lontano futuro dovrebbe essere ecosostenibile fatto da un impianto a fune e da navette elettriche per un impatto ambientale minimo.
Io ci credo.

Il nostro itinerario

PARTENZA e ARRIVO : Parcheggio del Rifugio Auronzo 2320m
TEMPO DI PERCORRENZA in movimento : 4 ore circa

Da Sud il classico giro delle Tre Cime di Lavaredo parte dal parcheggio sotto il Rifugio Auronzo. Per raggiungerlo in auto è necessario pagare il pedaggio al casello posto subito dopo il Lago d'Antorno/Misurina. In alternativa al costo piuttosto oneroso si può optare per il servizio Dolomiti Bus o raggiungere a piedi la quota del rifugio 2320m attraverso il sentiero 101 che parte dal casello 1851m (tempo di percorrenza 1 ora circa). Dal Rifugio Auronzo 2320m su facile sterrata si raggiunge il Rifugio Lavaredo 2344m e da qui Forcella Lavaredo 2454m. É qui che la meraviglia delle pareti Nord ci fa sollevare il naso al cielo! Il sentiero 101 continua ampio sotto le pareti del Monte Paterno, luogo di memoria storica legata alla Grande Guerra, bellezza e posizione privilegiata sulle Tre Cime.
A Forcella Toblin 2405m il Drei Zinnen Hutte/Rifugio Locatelli
Ora impostate alla vostra visione la modalità panoramica, munitevi di un ottimo grandangolo e chiedetevi pure il perché di tanta magnificenza! La parte più impegnativa dell'itinerario giunge ora: il sentiero 105 scende per circa 200m nella depressione di Pian Da Rin 2194m per poi risalire velocemente e giungere alle Sorgenti della Rienza. Pausa imperdibile alla Lange Alm Hutte 2283m dove è possibile sedersi e i pochi prodotti a km 0 daranno il giusto sapore alla vista sulle Tre Cime. Non si vorrebbe più girare l'angolo, ma se posso darvi un consiglio, arrivati a Forcella De l' Col De Mèzo 2324m dove le pareti Nord scompaiono, voltate lo sguardo a Sud, le creste pungenti e frastagliate del gruppo dei  Cadini di Misurina vi stanno guardando!
Giunti al parcheggio poco più in basso, preparatevi ad organizzare la prossima escursione al Rifugio Fonda Savio ( photo ©GIUSEPPEGHEDINA

Lange Alm Hutte _ Photo ©GIUSEPPEGHEDINA

Merenda alla Lange Alm Hutte _ Photo ©GIUSEPPEGHEDINA

Lo splendido crocifisso di Forcella Toblin, sullo sfondo il Monte Paterno _ Photo ©ROMINAVENIER

Lo splendido crocifisso di Forcella Toblin, sullo sfondo il Monte Paterno _ Photo ©ROMINAVENIER