A volte si ha così tanta paura...

C'è un momento in cui il vento ti investe di un forte profumo di pioggia e così, senza preavviso, una miriade di gocce d'acqua si nebulizzano in aria. Non so dirvi esattamente quale sia il profumo della pioggia, forse ognuno di noi ne ha una percezione diversa. So che il mio è intenso e dura un attimo, è l' attimo prima che la pioggia mi investa.
Mi aspettavo succedesse da un momento all'altro..
La pioggia aveva appena lasciato le pareti della Rozes e la strada per Cinque Torri mi sembrava l'unica possibile, l'unica in questa giornata passata a fuggire la strada bagnata.
Il vento mi correva contro...forse avrei fuggito anche lui.


In verità sapevo che un acquazzone avrebbe fatto meno male delle pendenze che avrei incontrato, ma la curiosità era tale da sfidare continuamente la ruota che slittava sulla strada sporca e umida.
Non mi preoccupava tanto la salita quanto la discesa, qualora la pioggia avesse deciso di raggiungermi impetuosa non appena avessi invertito il senso di marcia per rientrare.
 

...l'andatura in piedi iniziò ad affondare da destra a sinistra.. Foto @giuseppeghedina.com

E forse questa preoccupazione mi ha distratta quando l'andatura in piedi, iniziò ad affondare da destra a sinistra. Il bosco si apriva; dopo la curva a destra su cui spunta il sentiero che sale da Bai de Dones avrei percorso l'ultimo tratto...la strada poi scollina su un panorama grandioso, le pareti di Lastoi de Formin e Croda da Lago sembravano voler contenere le nuvole arrabbiate,  gloriose d'acqua che investivano il Cadore.

Nuvole cariche di pioggia dietro Croda da Lago e Lastoi de Formin

L'ultimo tratto asfaltato prima di raggiungere il Rifugio Cinque Torri _ Foto @giuseppeghedina.com

La Torre Grande_grosse nuvole investono la cima del Sorapiss

La Tofana di Rozes investita dalle nuvole


Mi guardai attorno: poche auto, il rifugio Cinque Torri ancora chiuso, 
cosa avrebbe potuto salvarmi se tutta l'acqua che vedevo all'orizzonte avesse deciso di raggiungermi? In discesa il bosco nascondeva la paura, ma non appena allo scoperto era ancora là; ero oramai in vista del campanile di Cortina quando un ventata mi spruzzò addosso l'acqua che trasportava...
mi chiusi la porta alle spalle.
Quel pomeriggio non piovve.
A volte si ha così tanta paura, per così poco pericolo...

 

Strada per CINQUE TORRI

  • Start Strada per il Passo Falzarego SS48-località Cian Zopè _altitudine 1732m_ 
  • Arrivo Rifugio Cinque Torri  _altitudine 2137m_
  • Distanza 3,9 km
  • Pendenza max 17,5%

La strada per Cinque Torri si stacca sulla sinistra dalla strada per il passo Falzarego SS48 in località Cian Zopè, sotto le pareti della Tofana di Rozes, dopo circa 10km dalla partenza da Cortina d'Ampezzo. Si snoda nel territorio del Parco Naturale delle Dolomiti Ampezzane
La strada forestale è aperta, salvo nel periodo di Alta Stagione dal 1 al 30 Agosto,  in cui rimane chiusa al traffico veicolare; la salita in questo periodo è garantita da un servizio navetta.
Sale costantemente nel bosco, la strada è ben asfaltata, salvo incontrare un po di ghiaia qualora avesse piovuto da poco. L'impegno sui circa 4km di salita è costante ma il tratto più impegnativo si incontra da metà salita per circa 1 km: qui le pendenze diventano importanti fino ad arrivare al 15_17%. Punto di riferimento della fine delle asperità, il tornante che gira a destra su cui sbuca il sentiero CAI425 che sale da Bain de Dònes.
La strada termina al Rifugio Cinque Torri.
 

Clicca sul grafico (3D 2D Spin) per ulteriori informazioni: