GIRO DEI PASSI _ SELLARONDA

GUARDA IL VIDEO INTERATTIVO

DATI TECNICI DELL'ITINERARIO (senso orario/clockwise)

  • Distanza: 56 km
  • Dislivello complessivo: 2160 metri
  • Pendenza media Passo Campolongo (Km 5,5) 6%
  • Pendenza media Passo Pordoi (Km 9) 7% 
  • Pendenza media Passo Sella (Km 5,5) 7%
  • Pendenza media Passo Gardena (Km 5,8) 4%
  • Tempo totale di percorrenza 3 ore e mezza/4 ore

MAPPA

PLANIMETRIA

 

Powered by Velowiever

 

ALTIMETRIA

 
 Powered by  Velowiever

Powered by Velowiever

 

DESCRIZIONE DELL'ITINERARIO E CURIOSITA'

Percorrere il Sellaronda in una bella giornata di sole è un lusso contemporaneo. Così lo descrive Michil Costa, portavoce e organizzatore della Maratona Dles Dolomites. Racchiusi in così pochi chilometri si salgono alcuni  dei passi più belli delle Dolomiti, un altalena di salite, discese, emozioni, scorci indimenticabili, giunti in cima mai vorresti ridiscendere e allo stesso tempo non vedi l'ora di salirne un altro.
Il mio Sellaronda parte da Corvara, ruota in senso orario ma nulla vieta di scegliere un altro luogo per la partenza o scegliere di percorrerlo in senso opposto.

Partendo da Corvara il primo passo da affrontare è il Passo Campolongo. Affrontato con calma aiuta a prendere le misure e a godersi la bucolica vista sull'abitato di Corvara dominata dal Sassongher. La discesa verso Arabba è breve e divertente, da qui si sale lungo i 33 tornanti del Passo Pordoi. Questa è la salita più lunga dell'intero giro ma si presenta sempre regolare; salendo è impossibile non perdersi lungo le curve dei tornanti appena percorsi. Di nuovo in discesa e di nuovo in salita: il Passo Sella è il passo che pizzica più di tutti in quanto a pendenze, ma l'ambiente che lo circonda è un autentica cattedrale di roccia. Come per il Pordoi, la discesa è scorrevole e divertente, salvo l'attenzione da prestare al traffico nei mesi di luglio e agosto. Altro bivio, pochi tornanti e raggiungiamo la spettacolare terrazza di Chalet Gerard dove la sosta è d'obbligo per lo strudel più buono delle Dolomiti. Nonostante la difficoltà nel ripartire, pochi chilometri ci separano dal Passo Gardena e da qui solo una rapida discesa ci separa dalla fine del sogno. E potreste ritrovarvi a pensare:

CI FACCIAMO UN ALTRO GIRO? (leggi qui il mio racconto)


Se non avete la fortuna di partecipare alla Maratona Dles Dolomites, il  Sellaronda Bike Day è l'appuntamento imperdibile per percorrere i passi senza traffico; l'intero percorso viene chiuso al traffico veicolare per dedicarlo unicamente ai ciclisti.